PADRE PIO la Sua Vita e l'importanza della Carità...la riesumazione del Suo Corpo che verrà esposto ai Fedeli

In questo video ripercorriamo le operazioni di apertura della tomba di Padre Pio, nella notte fra il 2 ed il 3 marzo 2008, ordinata dal Vescovo Domenico D'Ambrosio affinchè la salma potesse essere esposta al pubblico nella ricorrenza dei quarant'anni dalla morte del Santo.

Il corpo di San Pio da Pietrelcina era molto decomposto, solo le unghie ed il mento erano in buone condizioni.

Una volta finita la riesumazione è stata fatta realizzare una maschera, prima di cera e poi di bronzo, per ricoprirne le ossa del volto. La maschera è molto fedele al viso di Padre Pio e la qualità della riproduzione minuziosa desta particolare stupore fra i fedeli.

La salma, così ricomposta, è stata situata in un'ala del nuovo Santuario di San Giovanni Rotondo, in una cappella dalle volte ricoperte d'oro, dove tutt'ora si può venerare all'interno di un'urna trasparente di cristallo ed oro.

Si calcola che ogni anno siano oltre sette milioni i pellegrini che giungano nel paese dov'è morto Padre Pio. Anche se il nome ufficiale per il Calendario Liturgico Cattolico è San Pio da Pietrelcina (ricorrenza il 23 settembre) per i fedeli rimane sempre, semplicemente, Padre Pio.

Papa Francesco, in occasione del Giubileo della Misericordia, ha voluto far portare la bara a Roma ed a Pietrelcina, suo paese natale, prima di farla tornare in Puglia, presso il Monastero dei Frati Cappuccini. Insieme alla salma di Padre Pio, Papa Francesco ha voluto portare a Roma anche la salma di San Leopoldo Mandic, anche lui frate cappuccino, famoso per le sue confessioni.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!