Beata CHIARA LUCE BADANO - Splendido Disegno di DIO

Chiara Luce nasce 14 Marzo del 1984 a Sassello (provincia di Savona) da genitori molto cristiani e devoti ma che da 11 anni non avevano avuto figli.

La nascita di Chiara Luce la vissero veramente come un Miracolo! Venne percepita come un dono del Signore e quindi come qualcuno che non apparteneva davvero a loro ma che nasceva da loro, ma libera per Gesù!

Chiara era una bimba molto bella e vivace, dal carattere forte.

La mamma gli insegna che è importante ascoltare la voce dell'Anima, ispirata da Gesù e che si deve essere generosi con il prossimo. Lei continuerà a crescere con gli altri in sintonia e armonia.

Un giorno va in viaggio a Roma con il padre, aveva appena 9 anni, in occasione del Family Fest al Palaeur. Qui conosce una signora che anch'essa si chiamava Chiara!

Chiara cresce, va al liceo, la scuola gli porta qualche difficoltà, un anno viene bocciata. Questo fu un dolore per Lei però l'aiutò a riflettere sull'importanza del dolore sofferto da Gesù e quanto sia importante il dolore per capire quello che si ha!

Lei era luminosa e disponibile all'ascolto e tutti andavano da lei per parlargli. Un giorno tornata a casa si cambiò e disse alla madre che andava a fare una partita a tennis. Quando all'improvviso la Madre venne chiamata e lei ebbe un forte dolore al braccio.

Iniziò da allora un grande calvario. A Chiara fu diagnosticato un "osteosarcoma" un terribile tumore. Chiara si affidò a Gesù e disse che, se Lui voleva così, lei lo avrebbe accettato!

Il calvario era doloroso ma Lei fu davvero sempre piena di sorrisi per tutti e rassicurava i genitori. Parlando con la mamma prima di un intervento gli disse: "se dovessi non svegliarmi più, nella Messa fai cantare forte".

Svegliandosi dall'intervento disse: "Perchè Gesù? Se lo vuoi tu Gesù, lo voglio anch'io!"

Chiara era all'Ospedale delle Molinette, la sua prognosi era davvero grave. Il suo tumore era il più aggressivo fra quei osteosarcomi.

Nonostante fosse consapevole di ciò che le stava accadendo, e la giovane età gli impedisse la morte, trovava improvvisamente il sorriso più raggiante per consolare coloro che gli erano accanto, e con tanta serenità parlava agli altri serenamente delle loro cose consolandoli come se lei non soffrisse così tanto.

Arrivò un giorno quando ebbe la lesione alla colonna e per quello perse l'uso delle gambe. Ma lei si sentiva avvolta in uno splendido disegno poichè pensava di fare una nuova vita.

Un giorno fu riportata in Ospedale per l'ennesimo intervento e lì gli apparve una Signora dal sorriso luminosissimo molto dolce e bella. La paura gli sparì e fu invasa da una gioia grandissima.

Ad un certo punto Chiara decise di non fare uso della morfina e la sospensione dei trattamenti poichè non c'erano risultati.

Le persone che la circondavano si rendevano conto che stando con Lei facevano del bene a sé stessi. Chiara era una Luce per tutti!

Chiara parlava del suo funerale e chiedeva di essere vestita da sposa perchè diceva che avrebbe incontrato il suo Sposo... Gesù! "Mamma sii felice perchè io lo sono!" - le sue ultime parole.

Il 25 settembre 2010 Chiara Luce Badano viene Beatificata.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!