David Donnini - Gesù ed i Manoscritti del Mar Morto 3

Il video seguente è la terza parte del viaggio di David Donnini alla scoperta dei rotoli di Qumran e della comunità degli esseni che visse all'epoca di Gesù appunto in quella località posizionata nelle vicinanze del mar morto. In questa terza parte Donnini si occuperà degli esseni da un punto di vista storico e cronologico a partire dal 168 a.C. al 135 d. C..

Importante quindi considerare che in questo lungo lasso di tempo queste comunità si modificarono naturalmente e che non erano localizzate solo a Khirbet Qumran ma erano sparse un po' ovunqe nella palestina. Vi erano tra l'altro differenze tra loro a dimostrazione di quanto fosse varia e molteplice quella realtà storica.

Donnini inizia a parlare partendo da Alessandro Magno con il suo immenso impero che alla sua morte fu suddiviso in due parti sostanziali. Antioco IV regnò nell'area della palestina cercando di ellenizzare queste popolazioni (nei libri dei Maccabei è descritto questo); ecco che nasce il periodo degli asidei/esseni che nell'area del mar morto formano una comunità.

Il movimento si frammenta in varie sette differenti nel corso del tempo arrivando poco prima dell'anno zero. In pieno periodo romano dove la palestina diviene una prefettura romana con varie rivolte degli zeloti finite nel sangue. Nel 68 d.C. i legionari uccidono tutti gli esseni che dopo la morte di Erode si erano moltiplicati in numero.

Il lasso di tempo dal 4 a.C. fino allo sterminio degli esseni nel 68 d.C. è un periodo di grandi movimenti messianici; Donnini conclude questa terza parte parlando del suicidio di Masada in cui i ribelli assediati dai Romani si tolgono la vita, infine dal 135 d.C. Qumran verrà abbandonata in modo definitivo, mentre le giare con i rotoli saranno scoperte solo nel 1947.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube David Donnini. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!