David Donnini - La Resurrezione di Lazzaro

In questo video lo scrittore David Donnini descrive l'episodio della resurrezione di Lazzaro partendo però con l'analizzare altri episodi dove altri personaggi vanno negli inferi per poi ritornare tra i vivi. Si cita infatti l'episodio di Ulisse che scende nell'Ade e poi ritorna alla vita, poi anche il canto di Dante con una discesa nel mondo dei morti seguita da una ascesa al mondo dei vivi. Ma oltre a questo anche la morte di Gesù è decisamente simile ai due esempi appena fatti, tranne per la frase "discese agli inferi" che nei moderni testi è stata tolta.

Donnini specifica che l'idea della discesa nel mondo infero è una sorta di archetipo molto antico che tocca tutte le tradizioni di tutti i popoli e ritiene che Omero facesse riferimento a riti di tipo iniziatico molto antichi (per non parlare di Dante stesso). Questo rito è riscontrabile in popoli molto diversi come i pellerossa dei grandi laghi oppure gli aborigeni; anche oggi in effetti vi sono riti massonici che ricordano proprio questo passaggio dalla morte e ritorno.

Donnini ricorda ancora un altro rito tipico degli antichi egizi davvero molto interessante per la tempistica dei famosi tre giorni di "morte" in cui l'anima passava nel mondo ultraterreno dei morti ritornando poi arricchita e rinnovata. Qui Donnini passa all'episodio della resurrezione di Gesù che viene ritenuto dalla dottrina un fatto reale a partire dall'elaborazione di Paolo. La resurrezione della carne sarà un concetto sviluppato nei testi vangelici più avanti mentre prima non ve ne era traccia.

Donnini parla infine dell'episodio di Lazzaro probabilmente un rito iniziatico, un episodio che nei vangeli sinottici è stato censurato per poi essere riadattato e reso compatibile come tutto il quarto vangelo.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube David Donnini. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!