O Signore Fa di Me il Tuo Strumento... L'Intensa Preghiera di San Francesco d'Assisi al Signore...

Ascoltiamo insieme e recitiamo la più famosa preghiera scritta da San Francesco d'Assisi. Conosciuta anche come "Preghiera Semplice" per la purezza e l'immediatezza del testo.

San Francesco, nato ad Assisi nel 1182, era di famiglia ricca e nobile, aveva avuto una giovinezza di viaggi, bella vita e combattimenti.

Proprio durante un combattimento contro Perugia fu fatto prigioniero per un anno ed ebbe problemi di salute. Una volta liberato continuò a combattere finchè un giorno sentì la conversione. Era il 1205 e stava pregando davanti il Crocefisso quando sentì la voce di Gesù che gli dava il compito di riparare la sua Chiesa.

Rinunciò pubblicamente a tutti i suoi averi, indossò una tunica e visse in povertà. Aiutava malati, lebbrosi e poveri. Inizia ad avere seguaci e con loro va in giro predicando.

Il Papa Innocenzo III, dopo averlo conosciuto personalmente, apprezzò il suo operato e gli permise di aprire il suo ordine religioso. In seguito accolse anche Chiara, la sorella, che fondò un altro Monastero e le sue sorelle furono chiamate Clarisse.

La fama di San Francesco travalicò i confini dell'Italia, e lui stesso visitò la Spagna, la Dalmazia, la Francia e giunse in Terra Santa.

L'opera di San Francesco era instancabile ed anche il Papa Onorio III, successore di Innocenzo III, aiutò lo stesso ordine riconoscendolo come primo Ordine Mendicante.

Oltre che in Terra Santa, va in Egitto e lì si incontra con il Sultano al-Malik al-Kamil, con il quale dialoga apertamente e serenamente di problematiche teologiche.

Nel frattempo il suo Ordine Religioso era crescito a dismisura e non riusciva a seguirlo direttamente. Così chiese ad Onorio III di designare il Cardinale Ugolino (che sarebbe poi diventato Papa Gregorio IX) a capo giuridico dell'ordine, mentre lui rimaneva il capo spirituale.

Fu imposta una Regola che definì gli incarichi dei vari frati. Fu creato l'Ordine dei Frati Francescani, delle Clarisse e dei laici.

Il 14 settembre del 1224, mentre era in meditazione davanti la Croce, ricevette le stimmate, sulle mani, sul costato e sui piedi.

Francesco era sempre più malato e si ritirò in preghiera ad Assisi, fino alla sua morte, il 3 ottobre 1226.

Sulla sua tomba iniziò il lungo pellegrinaggio di fedeli in preghiera e ci furono moltissimi miracoli.

La sua fama era così grande che il Papa Gregorio IX, che già aveva avuto modo di conoscere personalmente l'operato del frate, lo proclamò subito Santo il 16 Luglio 1228 ed autorizzò il suo culto citandolo come un Secondo Cristo.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!