IL Rosario del guerriero e La Madonna Del Rosario - Fatima

Immagina una preghiera completa, accessoriata come uno scudo ed equipaggiata come una corazza. Immagina, che pregandola, sia come impugnare La Spada rivestendosi Dell'Armatura, insieme Parola Viva e Sapienza Di Cristo, da assumere La Croce sembianza di Una Spada da confondersi Con Quella Croce Vittoriosa sulla morte. Smetterai di immaginare e vedrai chiaramente La Stessa Croce Di Cristo, Spada Della Vittoria nell'antica come nella nuova e ancora in corso Battaglia.

Progettato da Thomas K. Sullivan, autore del libro "Called to knighthood" (Chiamato al cavalierato), e realizzato da Ghirelli, tra i primi produttori italiani di Rosari in Italia, lo stile dei Rosari in video si presenta come unico, fatto di pezzi unici, originali, da oltre un decennio. Conosciuto come "The Warrior's Rosary", riunendo in se gli elementi del "combattimento militare" e quelli della "battaglia spirituale", IL Santo Rosario, che già di suo mette a disposizione con questa preghiera una delle armi più potenti nella lotta spirituale, si presenta in tale veste come sinonimo di lotta in maniera visibile ed evidente in questo adattamento definito "IL Rosario del guerriero".

Design unico per questo Rosario Della Madonna Benedetta Che per combattere saggiamente La Buona Battaglia, Chiede si preghi con Fede e Costanza Quest'Arma Del Cielo insieme Fonte Di Forza, Di Gioia e Di Grazia.

Rielaborazione di cui fattosi portavoce e sviluppatasi da più di dieci anni tra cuore e mente de l'ideatore statunitense. Il cui libro, Called to knighthood, è usato da molti giovani e meno giovani in procinto di fare La Cresima, poiché porta a riscoprire il vero significato Della Cresima o Confermazione, come Cavalierato Nel Regno Di Dio. Sostenuto Da Sacra Scrittura, Catechismo e scritti dei padri della Chiesa, il libro entusiasma su cosa significhi essere soldato Di Cristo Nel Regno Di Dio sulla Terra e come ciò si realizzi con La Cresima. "La vita cristiana sulla Terra è una lotta. Come cristiani battezzati siamo chiamati a essere soldati Di Cristo, guerrieri Nella Famiglia Del Regno Di Dio".

Allo stesso modo IL Rosario dei guerrieri, disponibile sia in pietra semipreziosa di "autentica ematite" di colore armatura a catena sia in stile "bicchiere boemo" di colore rosso intenso, si riallaccia in ogni variante, come il libro di cui sopra, al concetto di cavalieri e guerrieri.

Del resto diceva papa Pio IX che con un esercito orante IL Santo Rosario sarebbe potuto andare a conquistare IL Mondo. E diceva san Pio che IL Santo Rosario è l'arma per questo nostro tempo. Ogni pezzo di questa serie di Rosari è così concepito per incarnare la realtà del guerriero spirituale Nel Regno Di Dio Che il cristiano battezzato è chiamato a essere. IL Crocifisso assume le tre immagini prese Dalla Sacra Scrittura Della Parola Fatta Carne Nella Persona Di Gesù Cristo: La Spada Dello Spirito, Che E' La Parola Di Dio, e La Vittoria Della Croce, unendoLe a un cristiano vero e proprio.

La parte anteriore del pezzo centrale presenta sopra La Spada Della Croce i "Guerrieri Per IL Regno" (Warriors For The Kingdom). Sul retro è raffigurata Maria Con In Braccio IL Bambino Gesù Che Fa Scendere Una Pioggia Di Grazie Dal Cielo, su una donna con soldato in ginocchio che simboleggia La Santa Madre Chiesa che amministra I Sacramenti Del Battesimo e Della Cresima.

"Nessun cavaliere, guerriero o soldato va in battaglia da solo". IL Catechismo Della Chiesa Cattolica è chiaro: "Quella preghiera è una battaglia". Questo Rosario presenta così i santi guerrieri di diverse parti del Mondo e differenti periodi storici su ciascuna medaglia su cui si recita IL Padre nostro. E le medaglie vanno a formare una speciale lega spirituale che va in battaglia ogni volta assieme a chi prega IL Rosario. A partire Da San Giuseppe, chiamato "Terrore dei demoni", Che Protegge La Famiglia e Scaccia il drago. E Cui Segue San Michele Arcangelo col titolo di "Invincibile Guerriero", Che Colpisce il drago Lucifero. La medaglia successiva presenta san Giorgio, patrono dei guerrieri, chiamato "Grande Martire", e la quarta medaglia san Luigi IX di Francia, detto "Luogotenente Di Dio". A seguire la medaglia con sant'Ignazio di Loyola, che, lasciate le sue origini militari, divenne "Fra Generale". A chiudere il cerchio della speciale squadra spirituale, il 14enne martire sant'José Sanches Del Rio, vissuto nella prima metà del 1900, sotto il grido di "Viva Cristo Re".

Sono tanti i Rosari che si possono utilizzare per questa preghiera, da quello che si ha normalmente in uso senza andarne a cercare di nuovi, sempre che non se ne abbia più alcuno o si voglia fare un bel regalo chissà magari proprio per La Cresima e così via. I Rosari del video che sembrano quasi gioielli, in realtà tuttavia il loro intento principale vuol essere riportare al significato più autentico di questa preghiera, che in fondo non è altro che quello di esprimere sincera alleanza Con La Famiglia Di Dio per combattere AL Suo Fianco Nel Nome Di Gesù Cristo Salvatore del Mondo. Così che questa iniziativa vorrà semmai essere un modo per ulteriormente far chiarezza oltre che sull'importanza di questa preghiera anche sul ruolo rilevante di chi prega e tramite questa particolare preghiera, IL Santo Rosario (Ef 6,13-18). Come ci si unisse in caliente fervorosa Battaglia, fatta non con le armi con cui l'umanità fa la guerra, ma Che, In Spirito E Verità, rivestiti Di Celestiale Armatura (Ef 6,10-11), eleva un grido AL Potente Iddio Che Sa Far del nemico man bassa. E che per di più sa, oltre che di combattimento spirituale, anche della buona o finale Battaglia, Che non è di carne contro carne ma tra spiriti del Bene contro il male (Ef 6,12), e Di Vittoria Certa su quest'ultimo se rivolti A Dio Per Le Mani Purissime Di Maria e IL Suo Cuore Immacolato Di Sacra Celeste Famiglia.

Per IL 100° Anniversario Delle Apparizioni Di Fatima, IL Rosario del guerriero si è vestito a nuovo per l'occasione. Le medaglie in primis, che raffigurano stavolta proprio IL Cuore Immacolato Di Maria nonché San Giuseppe Con Gesù Bambino, Che Apparvero nel 1917 A Fatima A Benedire IL Mondo.

Sulla prima medaglia dove si recita IL Padre nostro troviamo infatti, in questa versione, San Giuseppe Con In Braccio Gesù Bambino Benedicenti IL Mondo come nell'Ultima Apparizione Di Fatima. Sulla seconda medaglia L'Angelo Della Pace Che Apparve tre volte ai pastorelli di Fatima nel 1916, l'anno precedente Le Apparizioni Della Vergine Immacolata. Sulla terza medaglia Lucia dos Santos, la maggiore dei tre veggenti. Sulla quarta medaglia san Francesco Marto, cugino di Lucia e fratello di Giacinta. Sulla quinta Medaglia santa Giacinta Marto, la più piccola dei tre veggenti, cugina di Lucia dos Santos e sorella minore di Francesco Marto. E sulla sesta medaglia è infine raffigurata La Madonna Del Monte Carmelo Con In Braccio IL Bambino Gesù, sempre secondo Quella Che Fu L'Apparizione Finale Di Fatima.

Giacinta, Francesco, Lucia di Fatima e guerrieri Del Santo Rosario di ogni luogo e di ogni tempo, pregate per noi. 

Autore eclidor
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Thomas Sullivan. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!