L'Apocalisse: lo Scontro Finale fra il Bene ed il Male. E Gesù disse: "non rimarrà pietra su pietra!"

L'Apocalisse, detto anche Libro della Rivelazione, narra di una visione avuta a Patmos da San Giovanni nella quale, sembra, si narri della fine del mondo ed il duello all'ultimo sangue fra il Bene ed il Male.

L'Apocalisse ha sempre appassionato per la simbologia e per la narrazione della lotta fra gli Angeli e i Demoni. La letteratura, nel corso dei secoli, ha utilizzato fiumi d'inchiostro per narrazioni immaginarie che partano da questo libro della Bibbia. Sono nate anche sette religiose e sataniche che hanno preso spunto da queste simbologie.

La Prima Bestia (il Drago) e la Seconda Bestia (il Falso Profeta) hanno molti significati, fra i quali anche una forma precostituita di Stato che si fa adorare attraverso i Potenti della Terra.

L'Apocalisse, scritta verso il 200 d. C., è stata inserita nei libri sacri solo verso il 500 d. C.

Chi è l'Anticristo? E' un uomo, un demonio o solo un simbolo? E questi, dove e quando si manifesterà? Il numero 666 che significato ha? La città dei sette colli, quella della "grande prostituta", è veramente Roma? Che importanza hanno Costantinopoli (odierna Istanbul) e Ravenna? Quanto di quello scritto nell'Apocalisse è solamente simbologia?

In questa puntata di Vade Retro, trasmissione prodotta da TV2000, si prova a dare una risposta a queste domande con Padre Ugo Vanni ed il teologo Walter Binni.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!