La TRASFIGURAZIONE di Gesù e la Trasfigurazione di Noi Stessi.

Il 6 agosto la Liturgia Cattolica celebra la Trasfigurazione di Gesù. Si tratta di un episodio narrato nei Vangeli di San Marco (9, 2-10) e di San Luca (9,28-36).

Gesù chiamò i discepoli Pietro, Giacomo e Giovanni e si recarono sul un alto monte, forse il Monte Tabor.

Davanti a loro Gesù apparve con vesti così lucide e luminose che nessun lavaggio poteva riuscire a renderle così candide. Al suo fianco apparvero Elia e Mosè che conversavano amabilmente con lui.

Pietro era spaventato dalla visione ma disse a Gesù che era bello vederli ed ascoltarli e gli chiese se poteva montare tre tende, per Lui, per Elia e per Mosè.

In quel momento una nube avvolse le tre figure e tutti udirono una voce che diceva "Questo è il mio figlio prediletto, ascoltatelo!". Dopodichè la nuvola scomparve e rimase solo Gesù che chiese ai discepoli di non raccontare nulla prima della sua Risurrezione.

In questo video, nato da un'idea di John Ram, ed i testi di Paolo Spoladore, ascoltiamo i passi del Vangelo e, attraverso un bel montaggio di immagini e musiche, meditiamo insieme sulla bellezza della Trasfigurazione.

Anche noi ci siamo trasfigurati, ma in maniera negativa, dalla bellezza con la quale siamo nati siamo diventati schiavi del possesso. Siamo diventati ciechi e malsani. Insicuri dalle cose terrene e dal denaro, incapaci di una visione pacifica del mondo.

Ci siamo lasciati trasfigurare dalle cose peggiori del mondo, dentro e fuori di noi. Abbiamo trasfigurato la nostra capacità di amare e di essere amati in competizione, conflitto e rancore. Crediamo di amare ed invece non sappiamo amare neppure noi stessi.

Abbiamo trasfigurato la gioia in effimero piacere. Abbiamo trasfigurato la Fede in Dio in incatenanti ideologie ed oscure religiosità ed incantesimi. Il denaro è diventato la nostra effimera medicina.

Impariamo perciò a ritrovare la bellezza dell'uomo e della natura.

Questo è un video da vedere e rivedere, da ascoltare frase per frase, da condividere con i nostri amici e parenti. Il messaggio che parte dalla Trasfigurazione di Gesù sul monte, è un messaggio universale di ottimismo che è sempre valido.

Gesù ci mostra un'incredibile opportunità per trasfugurare anche noi stessi tramite il Battesimo della luce e la Misericordia di Dio.

La bellezza di Gesù risorto non può che essere pari alla Sua Bontà ed alla Sua Onnipotenza, più attraente e liberante di ogni altro Amore e Bellezza.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!