Mauro Biglino incontro teologi punti salienti, sintesi (6 Marzo 2016)

In questo video assistiamo ad un incontro molto interessante fra Mauro Biglino e cinque teologi di differenti confessioni religiose che dibattono sull'Antico e Nuovo Testamento e relative interpretazioni.

Sorprende il fatto che le posizioni siano molto più vicine di quanto si potesse immaginare prima di assistere all'incontro.

La posizione di Biglino è nota, sostiene infatti che l'interpretazione letterale del testo Biblico racconti una storia diversa da quella che ci viene raccontata dalle varie religioni ed in particolare che la figura di Yaweh non rappresenti Dio e che gli Elohim fossero più di uno e che Yaweh fosse solo uno di loro, ipotesi che va a mettere in discussione l'idea stessa dimonoteismo.

Partendo da simili presupposti era logico attendersi una forte opposizione se non addiritturauna contestazione delle teorie di Biglino.

Diversamente, le posizioni di tutti i teologi presenti al dibattito, pur con ovvie differenze, sono molto più vicine di quanto fosse possibile immaginare a quelle di Biglino in particolare per quanto riguarda la corretta traduzione di alcuni termini quali Olam da intendersi come lungo periodo di tempo e non come eternità, oppure El Shadday da intendersi come Signore delle steppe e non come Onnipotente.

Chiaramente, il fatto di tradurre un termine in un modo diverso cambia automaticamente il significato del testo.

Infine le posizioni collimano anche sul fatto che i testi vennero tradotti seguendo le tradizioni ed il pensiero religioso del traduttore stesso.

Un video molto interessante, in conclusione, che stimola ulteriori riflessioni sull'argomento.

Autore carlo952
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!