Mauro Biglino - Traduzioni diverse Anche nel Nuovo Testamento

Un brevissimo video estrapolato da una conferenza di qualche tempo fa in cui il saggista Biglino parla del versetto di Luca 23, 32 in cui Gesù viene condotto al Golgota e che cita testualmente "Venivano condotti insieme a lui anche due malfattori". In greco invece è scritto "eteroi duo kakourgoi" che significa altri due malfattori (kakourgos era il termine con cui si indicavano i partigiani antiromani definiti gli zeloti).

Questo cambia un bel po' il significato e porterebbe Gesù ad essere identificato come uno zelota; a conferma di questo tra l'altro c'è l'episodio in cui Giuda consegna Gesù ai romani e si presenta con una "speiran" che sarebbe una formazione romana (una coorte militare) di non meno di 200 soldati in un periodo particolarmente critico che era la pasqua ebraica e il distaccare così tanti soldati in un frangente dove l'ordine pubblico era fondamentale fa quantomeno riflettere.

Si tratterebbe quindi di una insurrezione stroncata sul nascere dai legionari forse? Quindi la condanna di Gesù sarebbe stata fatta per motivi di carattere politico. Il video si conclude con una provocazione che vede un netto scollegamento tra l'Antico Testamento e quello nuovo, impossibile pensarli come uno la diretta prosecuzione dell'altro.

Ritenere Yahweh il padre di Gesù risulterebbe essere un esercizio assolutamente gratuito vista l'affermazione del Cristo "Il Padre mio nessuno l'ha visto", mentre Yahweh parlva 'faccia a faccia' con Mosé ed era visto da molti (basta leggere l'Antico Testamento per capirlo facilmente).

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!