Papa Francesco: "E se usassimo la Bibbia come il nostro cellulare?"

Papa Francesco, da molti avvertito come il Santo Padre che più di tutti scende in mezzo al popolo, e parla dei fatti del popolo. Lo abbiamo visto alle Nazioni Unite e lo vediamo ad ogni omelia domenicale a Piazza San Pietro.

Un monito per i giovani che tengono sempre il capo chino verso il cellulare. Che tornano indietro se lo dimenticano in qualsiasi posto. E se trattassimo la Sacra Bibbia come il nostro sacro cellulare cosa succederebbe? Questa la domanda che il Sant Padre rivolgi alla piazza di Roma.

Papa Francesco ha poi chiaramente aggiunto che si tratta volutamente di un paragone paradossale, ma che sicuramente ci fa riflette, afferma.

Durante i quaranta giorni della Quaresima siete invitati a imitare i passi di Gesù per questo bisogna prendere una certa confidenza con la Sacra Bibbia, tenerla in mano, leggerla spesso, portala dietro con se.

Il Santo Padre poi aggiunge che questo solo gesto ci proteggerebbe dalle tentazioni del male che cercano di sviare l'uomo dalla via della felicità e della pace dell'anima.

In effetti una via di mezzo sarebbe corretta. Ovvero non solo il cellulare e la socialità esasperata che si trasforma in solitudine, ma anche un incontro con l'interno della nostra anima religiosa lasciando che la parola di Dio faccia il suo effetto nei nostri cuori..

Autore psiconauta
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Telemater New York. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!