Sacro Cuore Di Gesù - Festività

Un Cuore Che Ama Tanto, Brucia Di Amore Infuocato, e in Cerca D'Amore sempre Se Ne Sta. Egli L'Amore, Cerca chi ancora L'ami e sappia Di Lui farNe Un Gran Tesoro, perché anche in questa vita si possa vivere appieno ognuno in faccende affaccendato. IL Suo, Un Cuore Radioso, Che Mai Si Spegne, … Che In Vera Estasi D'Amor tutto Dall'Incanto Avvolge e Accende.

O Dolce Cuore Del Buon Signore Che Ramingo Se Ne Va Cercando qualcuno che ancora ami e ancora cerchi cosa sia Vero Amor, dicci o Dolce Buon Gesù Che Passi e Vai, lascia un po' Del Tuo Dolce Cuor anche qui da noi. A ogni porta bussa, e di questa povera Italia, che s'è fatta Europa, sempre più avvolta dalla sciagura in un Mondo sciagurato sempre più avvilito e frantumato, già ci Dici come stanno e sta. Sta depressa e angosciata e il povero Mondo afflitto, pure sommerso o quasi soffoca di già.

Cosa Vorresti Dirci però Che ancora non dicesti? IL Dolce Soavissimo Tuo Cuor pare esser senza più parole, ma neppure mai si stanca, … che fin troppo vicini sono quei 'guai' amari oramai.

Guai a quegli ipocriti, che sbarrate agli uomini Le Porte Del Regno … e Del Cielo si fa un deserto da non entrarvi né voi né chi avrebbe voluto. (Mt 23,13); (Lc 11,52).

Guai a quegli ipocriti, guide cieche di ciechi, che cercate adepti per mari e lungo tutta la Terra, per farne figli della perdizione ancora peggio di voi. (Mt 23,15).

Guai a quegli ipocriti, falsi come i giuramenti che insinuate ... e i vostri voti son caduchi e mortali. (Mt 23,16,22).

Guai razza di impostori, che pagate ogni decima trascurando ciò che ancor più conta: Fede, Giustizia e Misericordia. (Mt 23,23).

Guai razza di ipocriti, che pulite i vostri piatti e bicchieri ma li riempite di ogni sregolatezza. (Mt 23,25).

Guai quanti voi, che invece di servire Dio sfoggiate le baldanzose frange per farvi belli davanti agli uomini e mostrarvi giusti all'apparenza, ma, razza di ipocriti, siete pieni d'iniquità. (Mt 23,5-7; 27-28).

Ancora guai, a quegli impostori razza di ipocriti, che costruite e abbellite le tombe di giusti e profeti che i vostri stessi padri uccisero, lasciando che il sangue di quelli ricada anche su di voi. (Mt 23,29-32); (Lc 11,47-51). 

Così, ahi quanti noi, amato Dolce Cuor Di Gesù, Che non risposero AL Tuo Amor, o mai Ti seppero dir di sì.

Con I Fori Alle Mani, I Segni Del Tuo Amor, e IL Cuore in Mano, Allarghi Le Candide Braccia A Offrire IL Tuo Riparo. Dio In Carne, Regni Sovrano, e Di Tuoi Nobilissimi Raggi Immergi tutto In Amor Che ogni male Sconfiggi. Ancora Aspetti chi venga Alla Tua Mensa e del lungo, doloroso camminar mai ti stanchi. IL Mondo Sostieni, Irradiando Bontà e Aspettando Quel Nuovo Giorno Che Verrà.

Oggi Festa Del Sacro Cuore Di Gesù, IL Mondo dal sonno di morte si desti per dare Riparazione AL Suo Sacro Cuore, L'Amore Regni! Ancora Sussurrerà IL Signore: In mille modi Ho Parlato al tuo cuore, tanto distante, ... perché ancora ti nascondi?

Fino a quando, … che si accorcia il tempo, di un presente che non ha più un futuro, se non quello Del Buon Dio Che Vincitore Fa e già, tutte le cose nuove, Farà. Avanzando Ha già Percorso tutte le strade, di ogni angolo Si E' Fatto Vicino. Se ti sei accorto, ti Chiedeva di farGli Posto senza toglierti nulla ma per Regalarti Un Mondo Nuovo D'Amore In Amore Riamato.

Autore eclidor
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Edgar Martinez. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!