SALVE O SANTO. Inno a Sant'Antonio di Padova.

Ascoltiamo l'inno a Sant'Antonio di Padova, "Salve o Santo".

Un canto scritto da Padre Luigi Guidaldi con musica di Padre Giacomo Gorlatto, musicato e cantato dal Coro della Cappella Musicale del Santo a Padova.

Il giovane Fernando (così il nome di battesino di Sant'Antonio) vede giungere a Coimbra (Portogallo) i corpi decapitati in Marocco, di cinque frati francescani. Nasce allora il suo amore per Cristo e la volontà di evangelizzare i popoli.

Diventerà lui stesso frate francescano e predicherà il Vangelo senza sosta sino alla sua morte (a 36 anni).

Sant'Antonio di Padova è uno dei Santi più amati, non solo in Italia ma anche nel Mondo. Il suo santuario è visitato da milioni di fedeli ogni anno. 

Sant'Antonio di Padova è il Patrono degli affamati e dei poveri. E' pregato anche dai fedeli che vogliono ritrovare gli oggetti smarriti.

Viene raffigurato spesso con un giglio in mano, simbolo di purezza.

Papa Gregorio IX era affascinato dalla sua figura, tanto da fargli tenere le prediche della settimana di Quaresima. Si narra che durante queste prediche, alla presenza di migliaia di persone di varie nazionalità, ognuno ascoltasse, misteriosamente, i sermoni nel proprio idioma.

Subito dopo la sua morte iniziarono le processioni di fedeli alla sua tomba a Padova e si verificarono tanti miracoli, talmente numerosi che il Papa non attese il processo di Canonizzazione e lo dichiarò subito Santo, appena un anno dopo la morte.

Nella Basilica del Santo, a Padova, è conservata, integra, la sua lingua. Un segno divino della forza della sua parola.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!